Punti di vista: Rossella Silvestri

Il mondo della moda sta cambiando. Vogliamo capire come, e stiamo parlando con alcune persone che, in un modo o nell'altro, lo vivono. Oggi è il turno di Rossella Silvestri, un giovane blogger italiano.

Ciao Rossella, ti dispiace dirci qualcosa di te?

Mi chiamo Rossella Silvestri, ho 19 anni e sto per iniziare l'università. Voglio diventare architetto, ma per realizzare questo sogno dovrò trasferirmi a Milano e cambiare totalmente vita. Avrò la possibilità di vivere nella capitale della moda italiana, e mi sento come una giovane Carrie Bradshaw che ha mosso i primi passi nella Grande Mela.

Cos'è la moda per te?

Posso dire che la moda "è di famiglia". Mia nonna è vissuta ai tempi della Dolce Vita, indossava abiti sartoriali e, inevitabilmente, ha contagiato mia madre, che ha aperto una boutique e ha iniziato a organizzare le prime sfilate quando aveva solo vent'anni. Di conseguenza, la moda ha sempre fatto parte di me: una volta era solo un gioco divertente, ora è una vera passione.

Quali sono, secondo te, i tre grandi classici da avere nell'armadio?

Nel mio armadio non possono mancare una maglietta bianca, un paio di jeans classici a vita alta e, infine, un cappello (secondo me, questo è l'accessorio onnipotente che può rivoluzionare un intero outfit).

E che dire dei tre must-have per il prossimo autunno/inverno?

Secondo me, i must-have per questo Autunno/Inverno saranno i pantaloni svasati (monocromatici e minimal se seguite l'ultima tendenza NYFW, con motivi stampati se volete distinguervi dalla massa), un capo in suede che sarà il fulcro dell'outfit (dai cuissardes alle giacche, dalle gonne ai gilet) e un top a spalle scoperte (il cosiddetto "off shoulder" top).

Se dovesse fare una collezione, a cosa (o a chi) dovrebbe ispirarsi?

Forse, per una sorta di "deformazione professionale" (ho appena finito il liceo, dove studiavo latino e greco), il tema dominante della mia collezione sarebbe il mondo antico, con protagoniste le lunghe tuniche che caratterizzavano gli abiti delle matrone romane. I canoni classici, secondo me, hanno sempre riflesso l'eleganza e la raffinatezza che ammiro e cerco nella moda.

Come pensa che cambierà la moda in futuro?

Potrebbe esserci un revival degli anni '50, utilizzando materiali completamente nuovi e, quindi, estranei a quell'epoca. Sono convinto che i tessuti negli ultimi anni stiano veramente rivoluzionando il mondo della moda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian