Oro

Ogni vera diva, ad un certo punto, si veste di oro puro.

Il primo fu Theda Bara, con Cleopatra nel 1917 e indossando uno scandaloso set di lingerie dorato in due pezzi. Poi, nel 1931, una giovane Joan Crawford sedusse Clark Gable con un abito dorato molto flapper in Ballare, sciocchi, ballare.

L'anno seguente, Greta Garbo nel ruolo della spia Mata Hari indossava un costume scarno fatto di lamine d'oro e gemme, mentre nel 1934 un'altra Cleopatra, Claudette Colbert, indossava un meraviglioso abito lungo kitsch-deco in lamé del costumista Travis Banton.

Nel '37 Banton vestirà ancora una volta d'oro e gemme un'altra diva: Marlene Dietrich per l'affascinante film di Lubitsch Angelo. L'anno seguente, Katherine Hepburn si innamorerà di Cary Grant in Crescere il bambino, film in cui indossava un lungo abito da giorno in lamé dorato.

Nel '53 Gli uomini preferiscono le bionde, una delle commedie musicali più famose della storia del cinema, ha dato agli spettatori la visione di Marilyn Monroe in un abito completamente plissettato in oro con maniche.

Nel '55 Grace Kelly ha recitato Catturare un ladro con Cary Grant, diretto da Hitchcock; un film per il quale viaggiò in Costa Azzurra e incontrò il suo futuro principe. In questo film, Kelly, ancora attrice, indossa un meraviglioso abito d'ispirazione settecentesca completamente in oro.

Nel 1958 Sophia Loren indossò un lungo e strettissimo abito dorato nel film di Shavelson Housebout, mentre un'altra attrice italiana, Gina Lollobrigida, indossava nel colossale Salomone e Saba una brasserie dorata combinata con una gonna da odalisca, che ricorda molto la mise peccaminosa indossata da Theda Bara.

Nel '63 il colossale Cleopatra uscì nelle sale, con Richard Burton ed Elizabeth Taylor, ricoperti d'oro e indimenticabili. L'anno seguente, 007 Goldfinger è stato rilasciato. Anche se in questo caso non si può proprio parlare di abiti dorati, come si potrebbe dimenticare il corpo senza vita di Shirley Eaton, nudo e completamente coperto di vernice dorata.

Nei primi anni '90, con l'uscita nei cinema di Il padrino: Parte IIISi conclude una delle saghe più famose e di successo di sempre. Per l'occasione, Francis Ford Coppola ha scelto di affidare alla propria figlia, la futura regista di successo Sofia, un ruolo importante. Come dimenticare la bellissima gonna dorata che indossava mentre ballava con suo padre Al Pacino, e l'abito da sera in chiffon dorato per la serata all'opera.

Nel 1998 abbiamo avuto una vasta gamma di abiti d'oro nei film, a partire dai costumi sontuosi e sobri di Elisabethper il quale Cate Blanchett è stata nominata per la prima volta all'Oscar, anche se la statuetta d'oro sarà consegnata, l'anno successivo, da Gwyneth Paltrow per la sua interpretazione di Viola, in Shakespeare in amore.

Infine, nel 2007 Nicole Kidman ritrae l'ambigua signora Coulter in un abito dorato aderente e semitrasparente nell'adattamento di La bussola d'oro, naturalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian