Punti di vista: Luka Neziri

Il mondo della moda sta cambiando. Vogliamo capire come, e stiamo parlando con alcune persone che, in un modo o nell'altro, lo vivono. Oggi è il turno di Luka Neziri, un giovane blogger italiano.

Ciao Luka, ti dispiace dirci qualcosa di te?

Sono solo un ragazzo di 21 anni con un "problema" con la moda: il mio cuore batte quando vedo un bomber KTZ o un trench Burberry. Tutto è iniziato nell'infanzia, come ogni fashion addict, ma nel corso degli anni, informandomi su nuove tendenze e stili, sono arrivato ad amare quelli che gli altri definiscono "solo vestiti".

Fondamentalmente, sono un Graphic Designer. Amo l'arte, il design, la grafica, la fotografia. Il mio sogno è quello di poter esprimere ciò che sento: Devo solo trovare la strada giusta.

Cos'è la moda per te?

È un modo per esprimere. Un cantante può esprimere i suoi sentimenti con una canzone d'amore, un pittore può farlo con un quadro. Uno stilista ha la moda, soprattutto quando si tratta di Haute Couture.

È bello far capire a tutti come ci si sente con un vestito.

Quali sono, secondo te, i tre grandi classici dell'abbigliamento maschile da avere nell'armadio?

Prima di tutto, un paio di scarpe Oxford nere, sono sempre comode, per davvero. Poi, un buon paio di pantaloni sartoriali, che puoi usare per un look classico, ma anche alternativo: Io di solito li abbino a un paio di sneakers e a una maglietta oversize. Infine, un blazer, di colore scuro.

E che dire del must-have della SS 16?

Cappelli, di tutti i tipi, dai berretti da baseball ai Borsalino. Possono dare un tocco speciale ad ogni stile diverso. Una borsa o uno zaino, anche gli uomini sono stanchi di avere mille cose nelle tasche. E le camicie: nell'armadio di un uomo dovrebbe esserci sempre una camicia. Non mi pronuncio su quelli che usano solo le magliette.

Come pensa che cambierà la moda in futuro?

Chi lo sa? Ora stiamo andando verso uno stile minimalista, con linee geometriche tipicamente orientali, ma domani potremmo ispirarci ai giovani londinesi, come abbiamo sempre fatto.

Molti nuovi marchi underground stanno sorgendo, grazie ai social media e alle celebrità che hanno più visibilità. È un ottimo modo per fare pubblicità a costo zero: basta far indossare la tua creazione alla persona giusta e hai subito 1K like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian