Punti di vista: Nicolò Sartori

Il mondo della moda sta cambiando. Vogliamo capire come, e stiamo parlando con alcune persone che, in un modo o nell'altro, lo vivono. Oggi è il turno di Nicolò Sartoriun giovane artigiano.

Ciao Nicolò, ti dispiace dirci qualcosa di te?

Mi considero un ragazzo diverso, con un carattere estroverso e solare, mi piace stare con la gente e coltivare nuove esperienze. La mia natura mi ha portato ad iniziare un percorso formativo nel mondo della moda: Mi ha sempre affascinato e appena ne ho avuto la possibilità mi ci sono buttato a capofitto. Ho imparato a cucire a macchina attraverso lo studio dei metodi del passato e pian piano sto aggiungendo tecniche e dettagli moderni, per un risultato unico e inimitabile.

Negli ultimi anni, il consenso è che i giovani devono proporre il lavoro che vogliono: l'hai fatto tu. Come è andata?

Purtroppo o per fortuna, viviamo in un paese ricco ma carente di opportunità di lavoro, specialmente per i giovani. Sono riuscito a trasformare un hobby in un lavoro ed è stato un grande successo, ricevo molti complimenti, ma ci sono anche molte cose che devo ancora imparare! Mi permetto di dare un consiglio a tutti i giovani in cerca di risposte: trasformate le vostre idee, anche se stupide, in qualcosa di reale. Se non avrete successo, almeno ci avrete provato!

Cosa è importante per una piccola impresa come la vostra?

Penso che la cosa fondamentale sia cercare di arricchire sempre di più le proprie conoscenze per poter offrire sempre qualcosa di diverso e innovativo al cliente. È impegnativo, ma porta i risultati desiderati.

Come si comunica il valore di un prodotto fatto a mano?

Ormai il mercato del low cost sta prendendo sempre più piede e sta acquisendo una posizione di notevole importanza, anche nel mondo della moda. Nel mio piccolo, cerco di trasmettere al cliente la passione con cui realizzo qualcosa di unico, per far sì che il valore artigianale superi quello commerciale.

Cos'è la moda per te?

Libertà di espressione, un mondo dove mi sento libero di esprimere i miei sentimenti. La moda è pura follia, un perfetto anti-stress, che dovrebbe rendere reale il nostro pensiero.

Cosa consiglieresti a qualcuno che vuole iniziare un'attività come la tua?

Prima di tutto, bisogna entrare a piccoli passi in questo settore e cercare di capire le tante sfaccettature di un mondo sconosciuto. In secondo luogo, è fondamentale accettare i consigli e cercare di apprendere l'insegnamento di un professionista. è estremamente importante partecipare alla formazione continua, ma credo che il nocciolo di tutto sia sperimentare, provare e riprovare: la filettatura è difficile da inserire, ma prima o poi si è sicuri che arriverà...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian